• Andrea Nadir Orazi

Freya e il risveglio della Primavera

Opera allegorica, dell’energia di #Freya antica Dea Norrena, dell’amore per se stessi e delle forze della #natura, era associata ai riti delle rune e delle erbe, degli spiriti #elementali che abitano la foresta. La tecnica utilizzata per questo tipo di acquarello è molto particolare; il foglio cotonato viene lasciato completamente immerso nel’acqua, precedentemente programmata, con un rituale dedicato a questo elemento, invocando nell’acqua la presenza dell’entità a cui è stata programmata. Dopo questo processo viene rilasciato il colore, che liberamente crea forme sulla superficie del foglio, viene in seguito lasciata evaporare l’acqua mettendo in cottura il dipinto, con una tecnica creata da Andrea Nadir Orazi, in modo tale che il foglio di cotone non si distrugga e conservi i colori. Una volta che l’acqua evapora completamente, il foglio viene fatto essiccare; così che si creino dalle macchie di colore; dall'osservazione delle stesse, Andrea mettere in evidenza con la china, le figure che si intravedono. Questo tipo di tecnica rende il dipinto unico ed irripetibile, poiché è l’acqua stessa a creare le immagini che intravede Andrea con le sue capacità visionarie.


#MEDITAZIONE E PRATICA:

Ci avviciniamo al risveglio della natura, con #Imbolc la natura inizia il suo risveglio verso la primavera, contemplando questo dipinto per qualche istante in meditazione, potremmo risvegliare questa forza di rinnovamento e rinascita dentro di noi, così da poterla manifestare al meglio nel quotidiano. Si consiglia di iniziare la meditazione dal 2 febbraio fino alla metà del mese, bastano solamente 5 minuti al giorno, se vi è favorevole potete annotare le vostre sensazioni in un diario personale, così da poter accedere in maniera consapevole alle informazioni smosse dal lavoro meditativo con il dipinto.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti