• Andrea Nadir Orazi

Il Folle, Autoritratto di un Errante

Una mia vecchia opera china su carta "il Folle, Autoritratto di un Errante" ispirato all'arcano numero 0 e alla mia vita. Non appartengo a nessuna terra ma io sono tutte le terre, io non appartengo a nessun luogo ma io sono tutti i luoghi, io non ho nome ma tutti i nomi sono miei. Il Folle non ha identità, ma allo stesso tempo può possederle tutte. La sfida del Folle è che non si riconosce in niente e in nessuno, ma allo stesso tempo può stare dove vuole, con chi vuole e come vuole. Il Folle è solo, ma in quella solitudine è in connessione con tutto ciò che incontra, il folle non ha leggi perchè lui non ne ha bisogno, sa che ogni cosa è in lui e lui è ogni cosa.


Una vieja obra mía tinta sobre papel "El Loco, Autorretrato de un Vagabundo" inspirado en el arcano número 0 y en mi vida. No pertenezco a ninguna tierra pero soy todas las tierras, no pertenezco a ningún lugar pero soy todos los lugares, no tengo nombre pero todos los nombres son míos. El Loco no tiene identidad, pero al mismo tiempo puede poseerlos todos. El desafío del Loco es que no se reconoce en nada ni en nadie, pero al mismo tiempo puede quedarse donde quiera, con quien quiera y como quiera. El loco está solo, pero en esa soledad está en conexión con todo lo que encuentra, el loco no tiene leyes porque no las necesita, sabe que todo está en él y él es todo.


10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti