• Andrea Nadir Orazi

Inno Orfico alle Muse

Figlie di Zeus e Memoria, dal suono roboante, muse di Preira, di gran nome, dalla fama splendente, desideratissime dai mortali che assistete, multiformi, voi che generate irreprensibili virtù da tutte le discipline, nutrici dell'anima, donatrici del retto sentire, e sovrane che guidate l'intelligenza potente, che avete fatto conoscere ai mortali la celebrazione dei misteri, a voi io suono, canto, creo, dipingo e danzo: Clio, Euterpe, Talia, Malpomene e Tersicore, Erato, Pollinia, Urania e Calipso madre e potente Dea. Ma venite Dee riempitemi della vostra Grazia e amabile emulazione, voi che siete celebrate dagli iniziati e dai loro molti Inni.

Tratto dagli Inni Orfici, Invocazione alle Muse



6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti